Lunedì, 25 Maggio 2020, 08:39

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Approvo

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Un cookie è un breve testo inviato al tuo browser da un sito web visitato. Consente al sito di memorizzare informazioni sulla tua visita, come la tua lingua preferita e altre impostazioni. Ciò può facilitare la tua visita successiva e aumentare l'utilità del sito a tuo favore. I cookie svolgono un ruolo importante. Senza di essi, l'utilizzo del Web sarebbe un'esperienza molto più frustrante.

I cookie vengono utilizzati per vari scopi. Li utilizziamo, ad esempio, per memorizzare le tue preferenze per SafeSearch, per rendere più pertinenti gli annunci che visualizzi, per contare il numero di visitatori che riceviamo su una pagina, per aiutarti a registrarti ai nostri servizi e per proteggere i tuoi dati.

00386/5/627-9150
00386/5/627-4091
Via Župančič 18
6000 Capodistria
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

STUDENTI DELLA VAL D’AOSTA A CAPODISTRIA

Articoli correlati

Nell’ambito delle iniziative per la Giornata del ricordo, una delegazione di studenti della Val D’Aosta ha fatto visita nei giorni scorsi anche a Capodistria. Presso Palazzo Gravisi, sono stati ricevuti dal presidente della CAN Comunale capodistriana, Fulvio Richter, dalla vicepresidente della CAN Costiera, Linda Rotter e dal segretario, Andrea Bartole. Quest’ultimo ha illustrato ai ragazzi l’organizzazione, le istituzioni, la tutela giuridica e costituzionale della Comunità nazionale italiana in Slovenia. I giovani in visita hanno avuto poi modo di conoscere in funzionamento della Scuola elementare e del ginnasio italiani e accompagnati dai dirigenti, di visitare l’antico palazzo del Collegio dei Nobili, dove i due istituti operano, nonché i supporti didattici di cui dispongono. Vivo interesse ha suscitato il Museo di scienze naturali. Successivamente la delegazione è stata accolta ancora dalla RTV di Capodistria, dove hanno conosciuto la storia delle due emittenti in lingua italiana e visitato gli studi da cui irradiano i loro programmi.

Le più lette

Articoli correlati

Altre notizie

Notizie recenti

Info-libro

Articoli correlati