Mercoledì, 21 Aprile 2021, 19:15

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Approvo

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Un cookie è un breve testo inviato al tuo browser da un sito web visitato. Consente al sito di memorizzare informazioni sulla tua visita, come la tua lingua preferita e altre impostazioni. Ciò può facilitare la tua visita successiva e aumentare l'utilità del sito a tuo favore. I cookie svolgono un ruolo importante. Senza di essi, l'utilizzo del Web sarebbe un'esperienza molto più frustrante.

I cookie vengono utilizzati per vari scopi. Li utilizziamo, ad esempio, per memorizzare le tue preferenze per SafeSearch, per rendere più pertinenti gli annunci che visualizzi, per contare il numero di visitatori che riceviamo su una pagina, per aiutarti a registrarti ai nostri servizi e per proteggere i tuoi dati.

00386/5/627-9150
00386/5/627-4091
Via Župančič 18
6000 Capodistria

INCONTRO AL MINISTERO DELL’ISTRUZIONE: COMPLETA DISPONIBILITA’

Articoli correlati

Colloquio di lavoro al Ministero dell’Istruzione sloveno per il deputato italiano al Parlamento di Lubiana, Felice Žiža e del Presidente della CAN Costiera, Alberto Scheriani. Con il Ministro, Simona Kustec ed i suoi più stretti collaboratori, è stata esaminata l’attuazione dei progetti di massima importanza per la CNI, inclusi anche nell’accordo di collaborazione con il governo. Il dicastero è stato ringraziato per la disponibilità e soprattutto per i mezzi destinati al rinnovo della sede della Scuola elementare e del Ginnasio di Capodistria. Nel corso del proficuo colloquio è stato affrontato il ruolo dei due nuovi consulenti pedagogici per gli istituti italiani presso l’Istituto per l’Istruzione di Capodistria. Dopo che sono stati garantiti i mezzi per i loro stipendi, è necessario rivedere gli atti interni per affidare loro le competenze spettanti. Con la Ministro è stato discusso dei corsi di laurea in italiano per insegnanti di classe ed educatrici d’asilo, ai quali si sta lavorando da tempo e che richiederebbero di essere inclusi nella riforma globale delle università. I rappresentanti della CNI hanno sottolineato ancora l’importanza dell’innalzamento delle competenze dei docenti di italiano nelle scuole slovene e dell’adeguamento dell’insegnamento a quelli che sono i criteri in vigore negli istituti italiani. Per quanto riguarda l’aggiornamento professionale dei dipendenti e degli studenti di queste ultime istituzioni è stato stabilito che sia riproposto il progetto già realizzato e ora reiterato per il prossimo biennio. Al Ministro è stato chiesto, infine, il rispetto del bilinguismo nei materiali che i suoi uffici fanno pervenire alle scuole italiane.

Le più lette

Articoli correlati

Altre notizie

Notizie recenti

Info-libro

Articoli correlati