Domenica, 22 Maggio 2022, 14:55

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Approvo

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Un cookie è un breve testo inviato al tuo browser da un sito web visitato. Consente al sito di memorizzare informazioni sulla tua visita, come la tua lingua preferita e altre impostazioni. Ciò può facilitare la tua visita successiva e aumentare l'utilità del sito a tuo favore. I cookie svolgono un ruolo importante. Senza di essi, l'utilizzo del Web sarebbe un'esperienza molto più frustrante.

I cookie vengono utilizzati per vari scopi. Li utilizziamo, ad esempio, per memorizzare le tue preferenze per SafeSearch, per rendere più pertinenti gli annunci che visualizzi, per contare il numero di visitatori che riceviamo su una pagina, per aiutarti a registrarti ai nostri servizi e per proteggere i tuoi dati.

00386/5/627-9150
00386/5/627-4091
Via Župančič 18
6000 Capodistria

CAN COSTIERA: AL TERMINE IL 2021

Articoli correlati

Con gli auguri del presidente, Alberto Scheriani e il ringraziamento per il lavoro svolto dai consiglieri negli ultimi dodici mesi, si è concluso l'anno di attività della CAN Costiera. Nel corso dell'ultima riunione i consiglieri hanno dibattuto a fondo il programma culturale per il 2022, stilato in base alle sovvenzioni governative e alle proposte delle CAN Comunali. Come constatato in apertura dal presidente, i finanziamenti del Ministero della cultura sono rimasti, purtroppo, invariati. A ridurli di anno in anno ci pensa l'inflazione, mentre le richieste di un aumento rimangono inascoltate. Su ciò s'innesta il disappunto dei consiglieri piranesi per la suddivisione dei mezzi tra le CAN Comunali. Il criterio in uso iniquo andrebbe cambiato per rimediare alla situazione che si trascina da anni. Hanno chiesto garanzie sulla volontà di cambiare i criteri, subito assicurate dal presidente. Questi ha ricordato che è all'opera una commissione per definire i parametri di suddivisione, ma che ha ancora bisogno di tempo per trovare soluzioni condivise. Il Consiglio ha stabilito il mese di marzo come termine ultimo per la fine delle consultaziooni. Il programma è stato poi approvato. Cambiando tema, la CAN Costiera ha ascoltato il piano di lavoro e finanziario del Centro culturale Carlo Combi. Il suo presidente, Kristjan Knez, ha ricordato i progetti portati a termine, nonostante il Covid e ha presentato i progetti in cantiere. Ha riscosso il sostegno della CAN Costiera. Il presidente Scheriani ha definito il programma corposo e ben delineato, auspicando che possa essere realizzato, nonostante l'emergenza epidemiologica. Tra le altre delibere approvate la riconferma di David Runco al Consiglio di programma della RTV di Slovenia. Al termine i consiglieri sono stati informati delle novità nell'organico della CAN Costiera. Hanno conosciuto il consulente per i progetti economici, Massimiliano di Nardo. Hanno appreso, infine, del prossimo pensionamento della segretaria Bruna Novel alla quale sono andati i ringraziamenti per il lavoro svolto.

Articoli correlati

Altre notizie

Notizie recenti

Info-libro

Articoli correlati