Četrtek, 08 December 2022, 08:22

OPOZORILO! Naša spletna aplikacija uporablja piškotke.

Sprejmi

Piškotki so majhne datoteke, ki jih naložimo na vašo napravo, z namenom izboljšanja uporabniške izkušnje. Preberi več

Piškotki, ki jih uporabljamo za delovanje portala, v nobenem primeru ne škodijo ne Vam, ne Vašemu računalniku. Omogočajo izdelavo dokumentov preko pametnih e-obrazcev, merjenje statistike obiska, delovanje partnerskega (affiliate) programa, oglaševanja, deljenja vsebin preko družbenih omrežij in komunikacijo z Vami. Predvsem pa omogočajo boljšo in lažjo uporabo portala za Vas kot uporabnika. Prosimo potrdite ali se strinjate z uporabo piškotkov na naši strani (kliknite spodnji gumb Sprejmi).

00386/5/627-9150
00386/5/627-4091
Župančičeva ulica 18
6000 Koper - Capodistria

La Sen.Garavini incontra la CAN Costiera e le Comunità degli Italiani

Podobne novice

Cordiale incontro a Palazzo Gravisi tra la sen.Laura Garavini, il deputato Felice Žiža, i vertici della CAN Costiera e i presidenti di alcune Comunità degli Italiani. L'alto ospite nella legislatura che si sta chiudendo è stata vicepresidente della Commissione esteri del Senato ed è da sempre vicina alle istanze della Comunità nazionale italiana in Slovenia e Croazia. Nel colloquio ha voluto ribadire- se rieletta in settembre- il suo massimo sostegno possibile per risolvere questioni ancora aperte, che condizionano la vita e le attività della CNI. Il ruolo delle CAN le è stato esposto dal Presidente, Alberto Scheriani. Nel suo intervento ha sottolineato la cura che viene riservata alle scuole, all'informazione e alla cultura per tutelare la lingua italiana in questi territori, di cui la componente italiana autoctona è da sempre parte integrante. All'ospite sono state spiegate altre attività in corso, come l'acquisto di Palazzo Tarsia che porterà in zona le istituzioni italiane che già non vi hanno sede, trasformando la storica Via degli Orti Grandi (oggi OF) in un rione della CNI. Il parlamentare Žiža ha riproposto l'annoso problema dell'equipollenze delle lauree ottenute in Italia e non riconosciute in Slovenia e Croazia. Ha rilevato anche l'importanza di contatti diretti con Roma per gli italiani che vivono in Slovenia e ha ricordato i passi che già ha fatto per aprire tavoli di colloquio italo-sloveni. La sen. Garavini, che successivamente ha incontrato a parte il Presidente dell'Unione Italiana e i suoi collaboratori, nel ringraziare per la calorosa accoglienza, ha avuto parole d'elogio per il lavoro svolto dalle istituzioni CNI, per i pregevoli risultati che conseguono, grazie al sostegno dell'Italia che non deve venir meno. Ha rilevato, però, che esso non è scontato e che sarebbe importante per consolidarlo, rafforzare il dialogo tra le organizzazioni degli italiani in Slovenia e Croazia.

Najbolj brane

Podobne novice

Drugo

Zadnje novice

Info-libro

Podobne novice